trentino-alto-adige-mapI parchi naturali comprendono estese aree di interesse paesaggistico e culturale poste sotto tutela. 

Le zone protette sono preziose perchè contribuiscono a mantenere paesaggio e natura allo stato originario. 

Il parco naturale non significa solo tutela dell'ambiente, ma anche ricerca scientifica, informazione ed educazione ambientale... e possibilità di vivere esperienze nel mondo naturale.

Quando si pensa all’Alto Adige e alle Dolomiti si pensa alle sue montagne, agli innumerevoli sentieri, ai rifugi, alle ferrate, ma anche alle semplici escursioni di baita in baita, tra i freschi boschi o seguendo gli antichi canali di irrigazione.
Le cime delle Odle illuminate al tramonto
Parco naturale Puez-Odle.
Il Parco naturale Puez-Odle si sviluppa su una superficie di circa 10.722 ettari. La zona protetta è delimitata a nord dal passo delle Erbe a sud dal Passo Gardena, ad est il Parco si estende fino alla Val Badia e ad ovest fino alle valli di Funes e Gardena.  
Parco naturale Sciliar-Catinaccio
Parco naturale Sciliar-Catinaccio.
Il Parco naturale Sciliar-Catinaccio si estende su una superficie complessiva di 7.292 ettari, nelle Dolomiti altoatesine occidentali. Assieme alla Zona di tutela paesaggistica dell'Alpe di Siusi forma un'area naturale unitaria.
Strati di roccia e di storia nella gola del Geoparc Bletterbach
Parco naturale Monte Corno.
Il Parco naturale Monte Corno .i estende su una superficie di 6.849 ettari suddivisa tra i territori comunali di Anterivo, Egna, Montagna, Salorno e Trodena nella bassa Atesina, a sud di Bolzano, delimitata a nord dal Passo di S. Lugano, a sud-est dalla Valle di Cembra, a ovest dalla Val d'Adige e a sud dal confine provinciale col Trentino.
Lago di montagna nelle Valli di Tures e Aurina
Parco naturale Vedrette di Ries-Aurina.
   
Il Parco naturale Vedrette di Ries - Aurina ha una superficie di 31.320 ettari. Rientrano nel territorio del Parco parte dei comuni di Campo Tures, Gais, Perca, Rasun - Anterselva, Valle Aurina e Predoi.  
Le Tre Cime di Lavaredo, simbolo dell'Alto Adige
Parco naturale Tre Cime.
Il Parco naturale Tre Cime si estende su una superficie di 11.891 ettari fra i Comuni di Dobbiaco, San Candido e Sesto. Il parco è situato nel settore nord-orientale delle Dolomiti e viene delimitato a nord dalla Val Pusteria, ad est dalla Val di Sesto, a sud dal confine con la provincia di Belluno e ad ovest dalla Val di Landro.
L'altipiano di Fanes e sullo sfondo le cime del Gruppo Fanes
Parco naturale Fanes-Senes-Braies.
Il Parco naturale Fanes-Senes-Braies, occupando una superficie di 25.453 ettari, è uno dei parchi più vasti dell´Alto Adige. Rientrano nel territorio del parco naturale parte dei comuni di Badia. A sud, il parco arriva fino ai confini della provincia, mentre il confine orientale è segnato dalla Val di Landro.
Il Gran Zebrù, una delle cime più alte del Massiccio dell'Ortles
Parco Nazionale dello Stelvio.
Il Parco Nazionale dello Stelvio si estende nel cuore delle Alpi centrali e comprende l’intero massiccio montuoso dell’Ortles – Cevedale. Come Parco Nazionale alpino, racchiude al suo interno un’ampia varietà morfologica e di ecosistemi, grazie ai grandi dislivelli che dai 650 m del fondovalle portano ai 3900 m delle vette dei ghiacciai. Confinante al Parco Nazionale Svizzero, il Parco Nazionale dello Stelvio è caratterizzato da una moltitudine di specie animali e vegetali e rientra tra i più vasti territori protetti delle Alpi.
Le cime del Gruppi di Tessa viste dalla città di Merano
Parco naturale Gruppo di Tessa.
Il Parco naturale Gruppo di Tessa, con i suoi 31.391 ettari di superficie, è il più grande dei Parchi Naturali dell'Alto Adige. Rientrano nel territorio dell'area protetta parte dei comuni  di Senales, Naturno, Parcines, Lagundo, Tirolo, Rifiano, San Martino e Moso in Val Passiria.



 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

valle d'aosta cartinaDifficile prescindere dal rapporto esistente tra la Valle d'Aosta e la montagna.
In questo fazzoletto di terra situato nella parte nordoccidentale della penisola tutto parla di vette maestose, da sempre "palestra d'ardimento" per alpinisti ed escursionisti, ma anche, da decenni, teatro di splendide discese a sci uniti e patria di piste da fondo ormai celebri in tutto il mondo.
Questa regione è, a tutti gli effetti, "montagna" allo stato puro: dal Gran Paradiso, al Monte Rosa, dal Cervino alla maggiore elevazione dell'Europa Occidentale, "sua maestà" il Monte Bianco, che troneggia a nord-ovest con i suoi 4810 metri.
valle d'aosta Ape-01La Valle d'Aosta è la più piccola regione italiana e si trova in mezzo delle Alpi, circondata da quattro dei monti più alti di tutta Italia ed Europa (Monte Bianco, Cervino, Monte Rosa e Gran Paradiso) ed attraversata dalla Dora Baltea, importante affluente di sinistra del fiume Po.
I valichi più importanti sono il Colle del Piccolo San Bernardo e il Colle del Gran San Bernardo, cui corrisponde il traforo omonimo. La parte meridionale del territorio è occupata dal Parco Nazionale del Gran Paradiso (Parc National du Grand-Paradis), istituito nel 1922 per salvaguardare alcune specie di flora e fauna alpina in via d'estinzione come stambecchi, camosci, marmotte ed ermellini.
Gli itinerari sono elencati in base al tempo di salita:
 
ore 0:05 La Barma di Ban La Barma di Ban di Bard
ore 0:05 Le Gouffres des Busserailles Interno delle Gouffres des Busserailles Incisioni rupestri nelle Gouffres des Busserailles
ore 0:05 La fortezza sotto il Lago d'Arpy La torretta minata
ore 0:05 Il ponte acquedotto romano di Pondel Ponte acquedotto del 3 a.c.
ore 0:10 Le incisioni rupestri di Antey Graffito datato 1899
ore 0:10 Marmitta dei Giganti La marmitta dei giganti di Bard
ore 0:20 La fortezza del Belvedere d'Arpy La prima entrata
ore 0:20 Le fortificazioni sotto il Gran San Bernardo Opera superiore
ore 0:20 Paleofrana di Torgnon Il borgo di Antey visto dal sentiero che taglia la paleofrana della Becca d'Avert
ore 0:30 Borna da Ghiasa Scalini di entrata alla Borna da Ghiasa di Emarèse
ore 0:30 Barma dei partigiani del Rovet Ingresso della Barma dei partigiani del Rovet
ore 0:30 Fortezze Gran San Bernardo 1 Opera 1 San Remigio
ore 0:30 Oratorio della Piccola Croce (Zem Chreüzji) di Issime Oratorio della Piccola Croce di Issime
ore 0:30 Il rascard di Ronc d'Etirol Il rascard di Ronc d'Etirol
ore 0:30 Prariond di Valgrisenche Grange di Prariond a Valgrisenche 1354
ore 0:30 Ru du Pan Perdu di Antey Ru du Pan Perdu di Antey
ore 0:30 Ru du Pan Perdu di Châtillon Ru du Pan Perdu di Châtillon, tratto sopra Isseuries–Isserie
ore 0:30 Ru dou Pan Perdu di Châtillon invernale Ru du Pan Perdu di Châtillon e sullo sfondo Torgnon innevato
ore 0:40 Il canale romano scavato in roccia di Pondel Il canale romano scavato nella roccia con sullo sfondo il Mont Fallère
ore 0:40 Lago di Lod (Lot) di Antey Lago di Lod (Lot) di Antey
ore 0:40 Ronginé di Fontainemore Dettaglio della porta decorata di Rounginé
ore 0:40 Ru del Filey di Antey Ru del Filey di Antey all'incrocio con il sentiero della miniera
ore 0:40 Valnontey Vermiana Montagne alla testata della Valnontey
ore 0:45 Cappella di San Grato di Issime Cappella di San Grato di Issime
ore 0:45 Lavesé di Saint Denis Lavesé
ore 0:45 Sifone di Herin Sifone di Herin
ore 0:50 Euranova di Lillianes La più bella casa in pietra di Euranova (Lera Nova)
ore 0:50 Finestra di Fiernaz Lo scrittore Luca Zavatta indica la strada da seguire; sullo sfondo il Cervino
ore 0:50 Lago Muffé Lago Muffé nel parco del Mont Avic
ore 0:50 Mascognaz sulla neve Cappella e forno nel villaggio di Mascognaz
ore 0:55 Via ferrata dei bambini di Gressoney Saint Jean Partenza della via ferrata dei bambini di Gressoney Saint Jean
ore 1:00 Alpe Lampouney Alpe Lampouney e mulattiera per il Colle della Vecchia
ore 1:00 La centrale di Promoron Ex centrale di pompaggio di Promoron
ore 1:00 Lago Combal Lago Combal
ore 1:00 Lavesé di Saint Denis invernale Lavesé
ore 1:00 Presa Petit Monde Condotta forzata della presa sul torrente Petit Monde detto Peson
ore 1:00 Rifugio Bonatti nella Val Ferret Rifugio Bonatti nella Val Ferret
ore 1:00 Ru Pompillard (presa) Tratto scalpellato nella roccia viva del Ru Pompillard - Valpelline
ore 1:00 Valtournenche Promindoz L'oratorio di Promindoz
ore 1:00 Rifugio Frachey Arrivo al Rifugio Frachey a Résy di Ayas
ore 1:15 Chamois Buisson in discesa con le ciaspole Chamois dalla strada per l'altiporto
ore 1:15 Cappella di Kiry Cappella di Kiry e Mont Mars
ore 1:15 Il villaggio walser di Lion (Leiun) Casa nel villaggio walser di Lion (Leiun)
ore 1:20 La cava di Domianaz La casa della cava sopra Domianaz
ore 1:20 Lago del Miage Lago del Miage
ore 1:20 Ru Chandianaz Ru Chandianaz nella valle della Dora Baltea
ore 1:20 Saroun di Fontainemore invernale Villaggio di Saroun (Sarron) a Fontainemore
ore 1:20 Valbounu di Issime Villaggio di Valbounu a Issime
ore 1:30 L'acqua verde di Saint Marcel L'acqua verde, l'eve verda, l'eau verte di Saint Marcel
ore 1:30 Alpe Tronchaney di Torgnon Alpe Tronchaney di Torgnon
ore 1:30 Colle della Croce Fortificazione al Colle della Croce e Monte Bianco
ore 1:30 I fabbricati trecenteschi a Prariond di Valgrisenche Grenier del 1354 all'alpe Prariond
ore 1:30 Le case medievali di Borine Bourinnes di Issime Antico stadel nel villaggio di Borine
ore 1:30 Strada militare Bard Machaby Strada militare Bard Machaby nel bosco di castagni
ore 1:30 Via ferrata di Gressoney (Angster) Partenza della via ferrata Jose Angster di Gressoney Saint Jean
ore 1:40 Alpe Ponteille Panorama dall'alpe Ponteille
ore 1:45 Batteria di Plan Puitz Entrata della batteria in Caverna di Plan Puitz
ore 1:45 Lago di Cortina Il lago di Cortina, sulla sinistra il Monte Tantané
ore 1:45 Rifugio Barbustel Rifugio Barbuste sotto la neve
ore 1:45 Sarron di Lillianes Il villaggio di Sarron visto da monte
ore 1:50 Valtournenche Cheneil Il villaggio di Cheneil in inverno
ore 1:55 Via ferrata del Gorbeillon a Valtournenche Il ponte tibetano della via ferrata di Valtournenche
ore 2:00 Antey Triatel Rascard tardomedievale di Triatel, Monte Tantané (2733 m)
ore 2:00 Alpe Perteille Il Monte Cervino e il rascard di Perteille
ore 2:00 Alpe Tresinot Alpe Tresinot e mulattiera per il Colle della Vecchia
ore 2:00 Bivacco Dayné Bivacco Dayné nel villaggio di Arpilles di Introd
ore 2:00 Petit Poignon Tiglio monumentale nel villaggio di Petit Poignon
ore 2:00 Rifugio Bonatti invernale Rifugio Bonatti in Val Ferret
ore 2:00 Rifugio Elisabetta Rifugio Elisabetta Soldini
ore 2:00 Via ferrata di Casimiro a Rhêmes Via ferrata di Casimiro a Rhêmes
ore 2:15 Diga di Cignana Lago, diga di Cignana e rifugio Barmasse
ore 2:15 Mulattiera per Promiod Arrivando al villaggio di Promiod
ore 2:15 Rifugio Vittorio Emanuele II Rifugio Vittorio Emanuele II
ore 2:15 Villaggio dei Salassi Villaggio dei Salassi
ore 2:20 Alpe Credemi-Kredemi Il paravalanghe dell'alpeggio Credemi-Kredemi
ore 2:20 Rifugio Dalmazzi nella Val Ferret Il Rifugio Dalmazzi nella Val Ferret
ore 2:30 Alpe Valmeriana Alpe Valmeriana, sulla destra la Cima Nera
ore 2:30 Ortes (Orteis) di Lillianes Il villaggio di Ortes visto da monte
ore 2:30 Mulattiera Châtillon Pointé Il villaggio di Pointé
ore 2:30 Mont Cormet Vetta Mont Cormet
ore 2:30 Rifugio Barbustel invernale Rifugio Barbustel in inverno
ore 2:30 Vallone di San Grato La chiesetta della madonna delle nevi a Munes nel vallone di San Grato di Issime
ore 2:45 Rifugio Frassati ai Lacs des Merdeux Il Rifugio Frassati ai Lacs des Merdeux
ore 3:00 Bivacco Tzan (Tsan Cian) Bivacco Tzan (Tsan Cian) di Torgnon
ore 3:00 I casolari dell'Herbetet Casotto dell'Herbetet del Parco Nazionale del Gran Paradiso
ore 3:00 Fortezze delle Pyramides Calcaires Colle delle Pyramides Calcaires visto dall'entrata del bunker
ore 3:00 L'oratorio di Gilliarey Oratorio di Gilliarey in autunno Oratorio di Gilliarey in inverno
ore 3:00 Le macine e le cavità della Valmeriana La prima macina che si trova sotto al sentiero
ore 3:00 Vallone di Comboé Eremo e cappella di Comboé - Comboe
ore 3:00 Villaggio dei Salassi sopra il Col Pierrey Villaggio dei Salassi sopra il Col Pierrey
ore 3:15 Colle della Vecchia Incisione lungo la mulattiera per il Colle della Vecchia
ore 3:20 Borna di Ciove Entrata della Borna di Ciove di Torgnon Entrata della Borna di Ciove di Torgnon
ore 3:30 Bivacco Martinotti Bivacco Alessandro Martinotti
ore 3:30 Via ferrata di Vofrède Partenza della via ferrata di Vofrède
ore 3:45 Bivacco Penne Nere Becca di Viou Bivacco Penne Nere Becca di Viou
ore 4:00 Bivacco Duccio Manenti Bivacco Duccio Manenti
ore 4:00 circa Rifugio e Lago Miserin con le ciaspole Santuario e Rifugio Miserin con la neve Rifugio Miserin e Santuario del Miserin da Nord
ore 4:00 Ru Marseiller Ru Marseiller nella valle della Dora Baltea
ore 4:00 Via ferrata di Valgrisenche (Béthaz Bovard) La grande placca della via ferrata di Valgrisenche
ore 4:15 Grand Tournalin Grand Tournalin in inverno
ore 4:15 Rifugio Chiarella Amiante Rifugio Chiarella Amiante
ore 4:45 Rifugio degli Angeli Il Rifugio degli Angeli di Valgrisenche
ore 5:30 Bivacco Pol Bivacco Carlo Pol
ore 8:15 Gran Paradiso Ghiacciaio di Laveciäu e Gran Paradiso


 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

NuoviPosts VecchiPosts Home page