Quando si tratta di marketing digitale e posizionamento SEO, uno dei termini a cui dovremmo prestare particolare attenzione è l'indicizzazione.

L'indicizzazione è l'esplorazione in corso dei motori di ricerca di Internet.

Come indica la parola stessa, i motori di ricerca creano il proprio indice di tutto il contenuto su cui sono in grado (o decidono) di eseguire la scansione.

Affinché il nostro sito Web sia ben posizionato su Internet, deve essere rilevato e analizzato dai robot di Google e da altri motori di ricerca.

Quando si tratta di marketing digitale e posizionamento SEO, uno dei termini a cui dovremmo prestare particolare attenzione è l'indicizzazione.

Che cos'è l'indicizzazione?

I robot di Google, noti anche come Google Boots o spider di Google, sono dedicati alla scansione periodica delle pagine Web e all'identificazione di ciascuno degli URL che ne fanno parte. Questo è ciò che è comunemente noto su Internet come crawleo.

Come Consulente SEO di una pagina Web o di un blog, siamo interessati a rendere l'analisi della nostra pagina il più semplice possibile per i robot di Google e altri motori di ricerca, in modo che siano in grado di raggiungere e riconoscere ciascuno degli URL che compongono il nostro sito.

In breve, l'indicizzazione è il risultato del riconoscimento da parte di Google di un URL, che si verifica quando i robot rilevano e riconoscono ciascuno dei diversi indirizzi che lo compongono.

Perché è così importante essere indicizzati?


Affinché una pagina appaia nei risultati di ricerca (SERP) è assolutamente essenziale che venga indicizzata da Google. Pertanto, dobbiamo garantire che Google possa tracciare gli URL che ci interessano (pagine in costruzione o altri URL come Pagine di ringraziamento, potrebbe essere nel nostro interesse che rimangano invisibili a robot).

Una volta indicizzato un URL, dovremo compiere altre azioni per cercare di posizionarlo il più in alto possibile. Ma se non è indicizzato, non c'è nulla da fare, poiché agli occhi di Google, detto URL non esisterà e, di conseguenza, non comparirà mai nelle pagine dei risultati dopo una ricerca dell'utente.
La sequenza logica di un URL in modo che possa ottenere un buon posizionamento è la seguente:

Generazione URL -> Indicizzazione URL -> Posizionamento URL


Oltre al posizionamento, siamo anche interessati a essere indicizzati per i seguenti vantaggi aggiuntivi:

Migliora il marchio (immagine del marchio).
Ottieni più traffico.
Aumenta il tasso di conversione.
Migliora il servizio clienti.

Cosa sono i robot di Google e come funzionano?


I robot di Google hanno il compito di tracciare automaticamente tutti i siti Web su Internet. Attraverso questi robot, Google scopre sia nuove pagine che aggiornamenti a quelli già creati e li aggiunge al proprio indice, utilizzando un algoritmo o una formula.

Come funziona il monitoraggio dei robot di Google?


Il processo di scansione dei robot di Google inizia con un elenco di URL di pagine Web generati da precedenti processi di scansione e viene espanso con i dati delle Sitemap offerti dai webmaster.

Problemi da considerare.


Per comprendere le vicissitudini del modo di agire dei ragni di Google, dobbiamo tenere presente i seguenti punti:

In media, il robot di Google di solito non accede alla maggior parte dei siti più di una volta ogni pochi secondi. L'obiettivo di Google è monitorare il maggior numero possibile di pagine del tuo sito ad ogni visita senza ridurre la larghezza di banda del server. Tieni presente che puoi richiedere la modifica della frequenza di scansione del tuo sito Web.

Quando pubblichiamo un post, è normale che non sia indicizzato al momento, ci vorranno alcune ore o anche diversi giorni per essere indicizzati, a seconda di quando i robot di Google passano alla scansione della tua pagina.

Normalmente, in un intervallo di 24-72 ore il robot di Google già indicizza il tuo blog. Hai la possibilità di controllare attraverso la Search Console la frequenza dei robot che attraversano il tuo sito web.

Una raccomandazione per i tuoi post da indicizzare più velocemente è che da casa tua crei un link al blog.

Quando si avvia un blog, è improbabile che abbia una buona autorità, quindi Google impiegherà più tempo a passare. Man mano che pubblichiamo, e specialmente se lo facciamo più frequentemente del normale, i crawler inizieranno a visitare il nostro sito Web più regolarmente.

Non esiste una scienza esatta per sapere esattamente quante ore o giorni un URL impiega per indicizzare.

Ma è noto che il modo migliore per semplificare il processo è inviare tutto il contenuto del Web direttamente a Google, per l'elaborazione. Questo invio viene effettuato tramite la Console di ricerca di Google, utilizzando in particolare l'opzione "Esplora come Google". Puoi inviare una pagina specifica o tutta a Google per l'indicizzazione.

Se disponiamo di una sitemap ben strutturata, aiuteremo l'indicizzazione più rapida.

Conosciuto in tutto il mondo, il “Trenino del Bernina” collega il capolinea italiano, Tirano, alla rinomata località svizzera dell’Engadina, St.Moritz.

Il Trenino Rosso, così soprannominato dal colore fiammante dei suoi vagoni, è un gioiello che appartiene alla Ferrovia Retica, e dal 2008 è diventato Patrimonio mondiale Unesco.

Lungo un percorso mozzafiato il treno più alto d’Europa, noto anche come Bernina Express, scala le Alpi senza l’uso della cremagliera.

Visitando la pagina "Orari del Trenino del Bernina" potrete conoscere gli orari di partenza dei treni di linea e del Panoramico Bernina Express (BEX), il periodo in cui viaggiano le carrozze cabrio, indicazioni per il trasporto biciclette e quanto è indispensabile sapere!

Il fascino intramontabile del Trenino Rosso del Bernina.



Vi attende un tragitto all’insegna dello stupore e delle forti emozioni, dai 429 mslm di Tirano alle alte quote dell’Ospizio Bernina (2253 mslm), per poi ridiscendere, facendosi cullare, nella vallata del fiume Inn: l’alta Engadina e la blasonata St.Moritz. Accomodatevi, prendete posto sul vagone, date un’occhiata al tragitto segnato sul tavolo di fianco a voi e tenete a portata di mano l’orario dei treni per eventuali soste o per prevedere le vostre fermate predilette. Preparatevi quindi a partire. Un vagone assolutamente confortevole vi attende: caldo e riscaldato d’inverno, spumeggiante d’estate con le carrozze cabrio all’aperto, esclusivo con le vetrate a cupola sull’Espresso.

Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini

Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini Risultati immagini

NuoviPosts VecchiPosts Home page