Podere "La Querciola" area protetta con campi coltivati a colture erbacee ed uno stagno didattico.

L'area protetta si trova a Sesto Fiorentino e si estende per circa 56 ettari. Al suo interno comprende uno stagno artificiale di circa 10 ettari, il Lago di Padule, creato a fini venatori ma non più utilizzato a questo scopo. Sono inoltre presenti campi coltivati a colture erbacee ed uno stagno didattico. 
L'area ospita nel corso dell'anno 176 specie diverse di volatili fra stanziali e di passo. Sono numerose le specie di uccelli acquatici, tra cui airone cenerino, garzetta, airone bianco maggiore, varie specie di anatidi e di limicoli. Il cavaliere d'Italia è presente con una numerosa colonia nidificante tra marzo e agosto. Sono inoltre presenti il tuffetto ed il corriere piccolo.
Importante: per scaricare il file GPS bisogna cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare l'opzione "salva oggetto con nome" o "salva link con nome". Successivamente il file sarà utilizzabile sul proprio dispositivo.

Podere La Querciola
carajo
Flora e fauna.
Sugli argini dello stagno si trova una fascia di canneto a cannuccia di palude e lisca maggiore. Interessante dal punto di vista botanico è la vegetazione riparia di specie elofitiche ed idrofite nei fossi lungo via del Pantano ed in vicinanza del chiaro di caccia.

La vegetazione arborea è composta in prevalenza da pioppo bianco, oltre a biancospino, rosa canina, olmo campestre e acero compestre. Nelle scoline dei campi si trovano il crescione d'acqua, la salcerella comune, il garofanino d'acqua, la veronica acquatica e il giaggiolo acquatico.

Tra le specie di uccelli selvatici presenti nell'area, ricordiamo l'airone cenerino, la garzetta, l'airone bianco maggiore, varie specie di Anatidi e di limicoli. Fra le specie nidificanti il cavaliere d'Italia, la marzaiola e il tuffetto. Nello stagno didattico è segnalata la nidificazione del corriere piccolo, del gheppio e dell'averla capirossa.
Durante il passo e nel periodo estivo si possono osservare il falco di palude e il biancone. Numerosi gli anfibi presenti nell'area (rospo smeraldino, rana verde, raganella, tritone crestato e tritone punteggiato).



Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
NuoviPosts VecchiPosts Home page

0 commenti:

Posta un commento