Modena ospita il Festival Internazionale delle Bande Militari con orchestre provenienti da tutta Europa.

Spettacolari uniformi colorate e insoliti strumenti musicali carat­terizzano la più antica banda milita­re del mondo.

Si chiama Mether, viene dalla Turchia e sarà il piatto forte della quattordicesima edizione del Festival Internazionale delle Bande Militari, in programma a Modena dal 4 al 9 luglio.

La manifestazione, unica nel suo genere in Italia e promossa dal Comune, dall'Accademia militare, dalla Fondazione Cassa di Rispar­mio di Modena e dalla Fondazione Teatro Comunale, si svolge sotto l'alto patronato del Presi­dente della Repubblica e del Presi­dente del Parlamento europeo.
L'Italia sarà rap­presentata dalla Banda centrale della Marina, dalla Banda della Brigata meccanizzata Aosta, dalla Fanfara dei bersaglieri della Brigata Garibaldi e dalla Banda della Scuola trasporti e materiali.

In programma anche parate pomeridiane e notturne nelle vie del centro storico e concerti di mezzanotte.

La 18a edizione del Festival Internazionale delle Bande Militari avrà luogo dal 7 all'11 luglio 2009.

La manifestazione, unica nel suo genere in Italia, è promossa da Comune, Accademia militare, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Fondazione Teatro Comunale. Accanto alle sonorità della Mehter, il pubblico potrà ascoltare in piazza Roma, nel cortile d'onore del Palazzo ducale e nelle piazze di Modena anche la Banda reale del Corpo delle trasmissioni (Gran Bretagna), la Banda militare del Festival di Veliko Tarnovo (Bulgaria) e la Banda centrale del Ministero della Difesa dell'Ucraina. L'Italia sarà rappresentata dalla Banda del 1° Reggimento Granatieri di Sardegna e dalla Fanfara ariete dell'11° Reggimento Bersaglieri.

Rispetto al passato, il programma non prevede quest'anno il concerto con le corali nel cortile del Palazzo ducale, ma aumentano le parate pomeridiane e i concerti di mezzanotte in vari luoghi della città. Il programma prevede spettacoli con evoluzioni e caroselli in piazza Roma mercoledì 9, giovedì 10 e sabato 12 luglio alle 21 e un concerto di gala nel cortile d'onore del Palazzo ducale venerdì 11 alle 21.
Leggi anche: Vicino a Modena la cittadina di Carpi affascina con il suo borgo.
I biglietti in vendita su internet con carta di credito da giovedì 12 giugno (www.modenafestivalbande.it) e dal 18 giugno alla biglietteria del Teatro Comunale di Modena Luciano Pavarotti - costano 10 euro.
I giovani dai 3 ai 15 anni e gli anziani oltre i 65 anni pagano un solo euro, i gruppi di almeno 10 persone 5 euro e i possessori di Carta Insieme Conad, Assicurati Unipol e Carta Socio Coop spendono 7 euro.
Le Bande
ITALIA
Banda del 1° Reggimento Granatieri di Sardegna
Direttore Domenico Morlungo

Le prime notizie sull'esistenza della Musica d'ordinanza dei Granatieri di Sardegna risalgono al 1786 e si intrecciano con le vicende storiche del più antico Reggimento di fanteria dell'Esercito italiano, costituito a Torino nel 1659 (e che ha avuto sede a Modena dal 1882 al 1884).
La Fanfara, già ospite del Festival di Modena nel 1994, oggi costituita in gran parte da giovani volontari in ferma annuale sotto la direzione di Domenico Morlungo, svolge compiti di rappresentanza e di onore come il cambio della Guardia al Palazzo del Quirinale, visite in Italia dei capi di Stato stranieri e molteplici manifestazioni militari e civili.
Un colonnello dei Granatieri di Sardegna, Alessandro Argiolas, invalido della grande guerra, insegnante all'Accademia militare di Modena e comandante delle attività logistiche delle formazioni partigiane modenesi, venne fucilato per rappresaglia a Portile nel 1945 dai nazifascisti. In quel momento era l'intendente generale del Comitato di liberazione nazionale di Modena.
Fanfara Ariete dell'11° Reggimento Bersaglieri
Direttore Antonio Miele

Formata esclusivamente da ottoni, che per potenza di suono, brio e maneggevolezza sono adatti ad essere suonati al passo di corsa, la Fanfara è nata nel 1883 con la costituzione dell'11esimo Reggimento Bersaglieri.
Riorganizzata nel 1992, era composta in passato solo da militari in servizio di leva, mentre oggi è formata da volontari agli ordini del 1° Maresciallo Luogotenente Antonio Miele, che a Modena indosserò l'uniforme storica del Reggimento. Il repertorio è composto da marce militari e da altri generi musicali.
Antonio Miele, laureato in Scienze organizzative e gestionali, ha diretto la Fanfara in numerosi festival in Italia e all'estero, per esempio a Mosca su invito dell'Ambasciata italiana in occasione della Festa della Repubblica il 2 giugno 1998, e al Columbus Day a New York nell'ottobre 1999.

BULGARIA
Banda militare del Festival di Veliko Tarnovo
Direttori Nikolay Kossev e Tsvetomir Vassilev

Nata nel 2006, la Banda è la principale compagine bulgara che ogni anno partecipa al Festival internazionale di bande militari di Veliko Tarnovo. Composta da strumentisti dell'Università militare Vassil Levski e da musicisti della brigata di fanteria leggera Stara Zagora, la Banda suona regolarmente in manifestazioni pubbliche e ha inciso numerose composizioni.
Il direttore, maggiore Nikolay Kossev, ha studiato musica a Sofia e a Veliko Tarnovo ed è coadiuvato dal tenente Tsvetomir Vassilev.

GRAN BRETAGNA
Banda reale del corpo delle trasmissioni
Direttore Guy Booth

Costituita nel 1921 da alcuni ex membri della banda reale del genio di Bedford, la Banda del Corpo reale delle trasmissioni è stata diretta dal 1926 da Randolph Ricketts, più noto come Leo Stanley, autore di numerose composizioni per banda, tra cui la marcia del Corpo, adottata nel 1952. Dopo la guerra, la direzione è stata affidata per la prima volta ad un militare, il tenente colonnello Judd.
Nei primi anni Settanta la Banda si è spostata da Catterick Garrison alla Scuola delle trasmissioni di Blandford Forum, sede attuale. Il gruppo, che ha suonato anche negli Stati Uniti, in Canada, a Cipro e nei principali Paesi europei sotto la direzione del capitano Guy Booth, si esibisce in formazione da concerto e da parata. Al suo interno sono presenti anche gruppi di Big Band, Soul, fanfara da cerimonia e gruppi da camera.

TURCHIA
Banda Mehter
Direttore Celaleddin Altuntas

Mehter, la più antica banda militare del mondo, è nata a Bursa nel 1326 e per secoli ha accompagnato in guerra l'esercito ottomano utilizzando strumenti della tradizione turca, come tamburi, zurne (una specie di oboe), pifferi acuti, corni, timpani, grancasse, cimbali e cevgen (bastoni con estremità a due punte e piccoli campanelli). I componenti della Mehter indossano uniformi storiche, tuniche e armature spettacolari. Nel passato, la strumentazione e il colore esotico della Banda turca furono evocati in Europa da numerose formazioni bandistiche militari così come, più in generale, la musica turca influenzò largamente la musica europea come testimoniano numerosi compositori tra cui Rossini, Mozart, Beethoven, Haydn.
Sciolta nel 1826 dal sultano Mahmud II, la Banda è rinata nel 1963 come istituzione di interesse storico collegata al Museo di storia militare di Istanbul. Oggi, assieme alla Compagnia storica Janissary, si esibisce ogni settimana al Museo o in occasione di cerimonie ufficiali e festival musicali Il direttore Celaleddin Altuntas conduce la banda dal 1992. Fa parte della Mehter anche un gruppo di danzatori che mima un ballo con spade e scimitarre.

UCRAINA
Banda centrale del Ministero della Difesa
Direttore Dmytro Antonyuk

La Banda centrale delle Forze armate d'Ucraina, principale compagine militare del Paese, si è costituita nel 1945, ha ricevuto nel corso della sua carriera numerosi riconoscimenti e nel 1965 è stata insignita del Premio speciale per la cultura musicale. Con un repertorio che comprende musica ucraina tradizionale, musica classica, canzoni e marce, la Banda ha partecipato, sotto la direzione del tenente colonnello Dmytro Antonyuk, a numerosi Festival internazionali e ha suonato in Svezia, Olanda, Norvegia, Polonia e Francia. Al suo interno sono presenti gruppi dixieland, un gruppo di ottoni e numerosi solisti. A Modena la Banda sarà accompagnata da un gruppo di danzatori.
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

NuoviPosts VecchiPosts Home page

2 commenti:

  1. Unico Military Tattoo in Italia e fra i maggiori a livello internazionale.

    RispondiElimina